L'antichità rinnovata di Felice Giani

L'antichità rinnovata di Felice Giani

ABI - Associazione Bancaria Italiana

9 Ottobre 2023

Martedi 10 ottobre, in occasione di è cultura!, l’Associazione Bancaria Italiana dedica una giornata di studi a uno dei più raffinati interpreti della ripresa dell’antico della fine del Settecento.

 

“Per essere novi nelle produzioni delle belle arti bisogna studiare sempre li primi bravi maestri”, così scrive Felice Giani (1758-1823) a margine di un suo disegno oggi conservato al Cooper-Hewitt Museum di New York. Riscoperto negli anni cinquanta da Roberto Longhi, Giani è stato un pittore di fama e di riconosciuto talento tra gli ultimi decenni del Settecento e i primi dell’Ottocento. Accademico di San Luca, ha lavorato in molte città italiane – Roma, Milano, Venezia, in Emilia Romagna e nelle Marche –, ed è stato chiamato anche in Francia e all’Ermitage di San Pietroburgo. Se quello che viene considerato il suo capolavoro è Palazzo Milzetti a Faenza, è a Roma che Giani ha iniziato la sua fortuna e ha lasciato testimonianze delle sue opere in alcuni dei luoghi più rappresentativi della città: il Quirinale, Palazzo Chigi, Galleria Borghese, Palazzo di Spagna e Palazzo Altieri.

Le decorazioni che realizza a partire dal 1789 al piano nobile di Palazzo Altieri, oggi sede dell’ABI, rappresentano un momento fondamentale della sua vicenda artistica, un “manifesto del suo nuovo corso nella decorazione d’interni”, lo ha definito Anna Ottani Cavina, la studiosa che più ha approfondito la figura e il lavoro di Giani. Qui il pittore dimostra che la sua cultura antiquaria e il suo studio de “li primi bravi maestri” non sono una mera ripetizione di canoni e modelli ma un repertorio da rielaborare per produrre il nuovo.

Per il bicentenario della scomparsa di Giani, martedì 10 ottobre a partire dalle 15, l’Associazione Bancaria Italiana organizza “Felice Giani e il Neoclassicismo a Roma”, un evento di approfondimento presso le Scuderie di Palazzo Altieri.

Dopo i saluti istituzionali di Chiara Mancini, Vicedirettore generale ABI, interverranno Anna Ottani Cavina, docente dell’Università di Bologna; Simonetta Prosperi Valenti Rodinò, docente dell’Università Tor Vergata; Johannes Röll, Max Planck Institute e Eduardo López Busquets , Ministro consigliere dell’Ambasciata di Spagna presso la Santa Sede. Modera Ildegarda Ferraro, Responsabile Servizio Stampa e Comunicazione ABI.

Sarà l’occasione per conoscere meglio l’opera di Felice Giani, le committenze, la scuola allargando lo sguardo al Neoclassicismo a Roma e alla cultura di fine secolo.

Per vedere l’intervista allo storico dell’arte Costantino D’Orazio su Felice Giani e la decorazione di Palazzo Altieri, clicca qui.

 

Leggi altre news simili

Romagna sfigurata

Romagna sfigurata

20 Maggio 2024
Il discobolo del Museo Nazionale Romano è on line

Il discobolo del Museo Nazionale Romano è on line

9 Maggio 2024
La campagna di comunicazione per la seconda edizione di ècultura!

La campagna di comunicazione per la seconda edizione di ècultura!

9 Maggio 2024