Premi e menzioni alla settima edizione di ‘Finanza per il Sociale’

Premi e menzioni alla settima edizione di ‘Finanza per il Sociale’

8 Marzo 2024

di Sara Aguzzoni

Storie di diversità e inclusione, prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne e autonomia finanziaria. Sono i principali temi al centro dell’iniziativa per giovani giornalisti promossa da ABI, FEDUF e Fiaba.

 

Vince la settima edizione del Premio ‘Finanza per il sociale’ l’articolo ‘Il reddito negato alle donne’. Scritto da Micol Maccario e Alberto Santonocito, del Master in Giornalismo ‘Giorgio Bocca’ di Torino, e pubblicato su Futura News magazine, l’articolo pone al centro del suo racconto l’importanza della prevenzione e del contrasto alla violenza economica contro le donne, con un linguaggio semplice e chiaro, capace di arrivare a tanti. Si conclude così il concorso per giovani giornalisti promosso da Abi con la Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio, Feduf, e Fiaba Ets che ha l’obiettivo di sostenere l’impegno nel raccontare l’importanza della cultura finanziaria e al risparmio per il Paese, perché strumento di inclusione sociale e di sviluppo. Patrocinato del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, il Premio ‘Finanza per il sociale’ è stato indetto con la collaborazione in qualità di partner di Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), CeRP-Fondazione Collegio Carlo Alberto e Fondazione Sodalitas, e con la media partnership di Avvenire e del suo inserto economico L’economia civile, e di Bancaforte.

 

Al centro di questa edizione il tema delle diversità e dell’inclusione. Il titolo che ha dato avvio al settimo appuntamento del premio Abi-FEduF-Fiaba è ‘La cultura finanziaria per lo sviluppo economico e sociale, storie di diversità e convivenza. Il ruolo dell’educazione finanziaria e al risparmio per favorire percorsi di crescita sostenibili e inclusivi, tra valorizzazione delle identità e comunicazione sempre più responsabile e consapevole’. Prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne e autonomia finanziaria quale leva per l’autodeterminazione e la parità di genere sono i principali temi intorno ai quali si è concentrato l’impegno degli autori delle opere candidate, a cui va il riconoscimento dell’iniziativa.

La premiazione si è svolta in apertura dell’evento ‘D&I in Finance’, l’evento promosso da Abi e organizzato da ABIEventi a Milano, dedicato ai temi delle diversità e dell’inclusione.

Il Premio

L’articolo premiato (qui a pagina 6) mette in luce i principali aspetti che caratterizzano la tematica della violenza economica di genere, avvalendosi anche di testimonianze di esperti. Valorizza il ruolo svolto dall’educazione e dalla formazione nell’accrescimento delle competenze anche finanziarie dei cittadini e nel contrasto e prevenzione alla violenza contro le donne e l’importanza della dimensione culturale e linguistica per favorire consapevolezza e capacità di autodeterminazione anche rispetto alle proprie scelte in ambito economico. È inoltre capace di raggiungere anche le persone meno preparate sui temi economici e finanziari e meno informate sulla violenza di genere.

Guarda le video interviste ai vincitori Micol Maccario e ad Alberto Santonocito.

Le menzioni

Nell’ambito del Premio sono state assegnate anche tre menzioni speciali a contributi valutati meritevoli, che si sono distinti per contenuti e modalità di racconto.

La menzione ‘Territorio e comunità’ è stata riconosciuta all’articolo ‘La violenza economica dilaga. Colpite quattro donne su dieci’ (qui) di Nikol Ceola, del Master in giornalismo dell’Università di Bologna, pubblicato su InCronaca, per la capacità di mettere in luce l’importante ruolo svolto dal territorio e dai suoi presidi nella prevenzione e contrasto della violenza economica di genere. L’articolo, anche attraverso il supporto di dati e testimonianze, mostra come sia necessario creare una rete sistemica contro il fenomeno, anche a supporto dell’educazione finanziaria.

La menzione ‘Educazione al risparmio’ è stata assegnata all’articolo ‘A scuola di educazione finanziaria. Una via contro la violenza economica’ (qui) di Sofia Centioni, del Master in giornalismo dell’Università di Bologna, pubblicato su InCronaca, per la capacità di avvicinare e sensibilizzare i cittadini al tema dell’autodeterminazione e dell’indipendenza economica e sociale, raccontando una esperienza significativa volta al contrasto della violenza economica di genere e promuovendo consapevolezza rispetto al fenomeno e alle sue manifestazioni.

La Menzione ‘Impatto sociale’ è invece andata al servizio tv ‘Solidarietà ed educazione finanziaria per offrire un futuro più roseo alle donne ugandesi’ (qui) di Luisa Venturin, diffuso da TeleBelluno. Al centro del racconto una storia significativa di impegno e solidarietà sociale in grado di costruire occasioni di incontro anche tra culture diverse, a supporto dell’equità economica e dello sviluppo di territori e comunità. Il servizio valorizza l’aspetto dell’educazione finanziaria quale strumento di inclusione sociale e sviluppo economico sia a livello personale sia di collettività.

Guarda la video intervista a Luisa Venturin.

Per maggiori informazioni riguardanti il premio è possibile consultare i siti internet di Abi www.abi.it, Fiaba www.fiaba.org e FEduF www.feduf.it

 

 

Leggi altre news simili

I maestri dell’impressionismo in un’imperdibile mostra a Milano

I maestri dell’impressionismo in un’imperdibile mostra a Milano

17 Aprile 2024
L’incanto della conoscenza di un altro Ulisse

L’incanto della conoscenza di un altro Ulisse

15 Aprile 2024
I divi piangono lacrime lucenti

I divi piangono lacrime lucenti

9 Aprile 2024