BFF Bank porta è cultura! in Portogallo

BFF Bank porta è cultura! in Portogallo

BFF Bank

27 Settembre 2023

ART FACTOR fa tappa a Lisbona: in mostra una selezione di opere della collezione BFF Banking Group che illustra la tangenza di alcuni artisti italiani del secondo dopoguerra con la Pop Art.

 

Continua il tour europeo di “ART FACTOR – The Pop Legacy in Post-War Italian Art”: dopo Slovacchia, Polonia, Grecia e Spagna, la mostra arriverà nella capitale lusitana il 12 ottobre e si fermerà fino al 30 novembre. La ospiterà la Biblioteca di Palácio Galveias, dimora nobiliare costruita alla metà del XVII secolo, acquistata nel 1928 dal Comune di Lisbona che vi alloggiò una delle prime biblioteche pubbliche della città. Un luogo a cui era molto legato il premio Nobel José Saramago, che proprio qui ha rilasciato la sua ultima intervista nel 2009. Per l’inaugurazione portoghese di ART FACTOR BFF Bank ha scelto una data che ricadesse nella settimana di è cultura! proprio a segnalare lo spirito di promozione e condivisione della cultura che ispira la manifestazione promossa da ABI e ACRI e facendosene portatrice fuori dai confini italiani.

ART FACTOR riunisce un gruppo di opere della collezione d’arte di BFF Bank, composta a partire dagli anni ottanta: tra i 250 pezzi della raccolta sono stati estrapolati i lavori di Valerio Adami, Enrico Baj, Lucio Del Pezzo, Gianfranco Pardi, Mario Schifano ed Emilio Tadini, artisti che a un certo punto dei loro percorsi creativi individuali hanno intersecato e rielaborato gli elementi linguistici della Pop Art.

A Lisbona, spiega la curatrice Maria Alicata, per andare incontro all’anima della biblioteca, legata a libri, ricerca e studio, è stato deciso di presentare per la prima volta una selezione di opere su carta, enfatizzando lo scambio tra arte grafica e letteratura. “Con questa scelta, si è voluto creare un dialogo ideale con la sede che ospita la mostra. Tradizionalmente, gli artisti utilizzano la carta per testare nuove ricerche o elaborare idee con l’immediatezza del disegno; questo mezzo può dunque offrire agli spettatori uno sguardo più intimo sul processo creativo degli artisti, e su come la loro mente elabora e seleziona le idee”, dice Alicata.

Massimiliano Belingheri, CEO, BFF Banking Group, ricorda: “La tappa a Lisbona di “Art Factor” ha un valore significativo per BFF che, nel 2023, celebra i primi cinque anni dall’apertura della filiale portoghese. Con questa mostra, e con la scelta della Biblioteca di Palácio Galveias come sede espositiva, desideriamo sottolineare come la nostra relazione con la comunità non sia esclusivamente di natura commerciale, economica, finanziaria, bensì completa nella dimensione dello scambio, anche culturale”. E a proposito di è cultura! aggiunge: “Con Art Factor, BFF contribuisce alla manifestazione facendosi promotrice in modo particolare dell’arte italiana all’estero”.

L’iniziativa ha il patrocinio del Ministero italiano della Cultura e del Ministero italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e, in particolare per questa sede, dell’Ambasciata d’Italia in Portogallo. L’ambasciatore Carlo Formosa ha commentato: “Sono lieto di dare il benvenuto in Portogallo a questa esposizione, che porta in viaggio per l’Europa un’esperienza artistica caratterizzata da una fortissima identità italiana e al contempo da una vocazione profondamente internazionale, potenziata dal linguaggio globale che il dialogo con la Pop Art ispira”.

Per l’approfondimento sulla mostra e sulla collezione d’arte di BFF Banking Group pubblicato su Bancaforte, clicca qui 

 

Leggi altre news simili

Banksy ha ucciso la street art. Viva Banksy!

Banksy ha ucciso la street art. Viva Banksy!

27 Febbraio 2024
Stefania Galegati vince il BPER Prize ad Arte Fiera 2024

Stefania Galegati vince il BPER Prize ad Arte Fiera 2024

21 Febbraio 2024
L’Italia raccontata dai francobolli

L’Italia raccontata dai francobolli

21 Febbraio 2024